dove gioca la virtus bologna

dove gioca la virtus bologna

La FuturVirtus nel 2003/2004 non raggiunge l'obiettivo promozione, sconfitta per 3-0 nella serie finale dei playoff dall'Aurora Jesi. La Virtus chiuderà ottava in stagione regolare e verrà successivamente eliminata da Milano per 3-0. Dopo l'ennesima sconfitta, contro Pallacanestro Biella, ultima in classifica, viene esonerato Alessandro Finelli: al suo posto viene chiamato Luca Bechi. A formare il roster per la nuova stagione arrivano a Bologna Valerio Amoroso, Giuseppe Poeta, Marcelus Kemp, Jared Homan, Kennedy Winston, Niccolò Martinoni e Deividas Gailius. Canestro e tiro libero. C'est l'un des plus beau palmarès d'Italie.↑ 1,0 et 1,1 Seuls les principaux titres en compétitions officielles sont indiqués ici. Però Schio ci ha richiesto di anticipare quella partita, quindi vedremo. La Virtus Pallacanestro Bologna, attualmente sponsorizzata Segafredo, è un club italiano di pallacanestro fondato nel 1927[2]. Sono tre i numeri ad essere stati ritirati nella storia delle Vu Nere. A fine aprile la società organizza la Final Four di EuroChallenge, la Virtus dopo aver vinto la semifinale contro i ciprioti del Proteas Limassol vince la finale sui francesi dello Cholet Basket per 77-75, riportando così in Italia un trofeo europeo dopo sette anni. Quella della Sala Borsa fu per la Virtus una straordinaria stagione di successi: una nuova generazione di giocatori, tra tutti Achille Canna, Gigi Rapini e Nino Calebotta, con il capitano Marinelli a fare da trait d'union con il gruppo dell'anteguerra, portò quattro scudetti consecutivi, dal 1946 al 1949, e altri due nel 1955 e nel 1956. Vu nere euforiche e dilaganti, fortitudini increduli e affranti[14]. Il 4 maggio 2016, davanti ad una cinquantina scarsa di suoi tifosi, è retrocessa, per la prima volta sul campo, in Serie A2 prima di riconquistare la Serie A il 19 giugno 2017 battendo in finale play-off la Pallacanestro Trieste. La perdita dell'affiliazione e la rinascita, Il ritorno in Serie A e la finale scudetto, Gli anni 2010: la prima retrocessione ed il ritorno in Europa, La vittoria della Basketball Champions League, Cronistoria della Virtus Pallacanestro Bologna, Black Nino, grande atleta e creativo dello sfottò, Fortitudo quasi scudetto Danilovic implacabile, Virtus grande slam, lo scudetto dopo l'Europa, Da un grande slam a un altro Consegno lo scettro a Messina, Rinasce la cara vecchia Virtus Sabatini continua la lotta per l'A1, Willie Warren, il futuro è ai Chongqing Fly Dragon, Le Havre, ufficiale la firma di Shawn King, Trabzonspor, ufficiali le firme di Hardy, Simmons e Velickovic, Ndudi Ebi e Sam Hoskin firmano in Egitto con l'Al Zamalek, Posizione in classifica al momento della sospensione definitiva del campionato a causa della, Torneo interrotto il 27 aprile 2020, con la Virtus Bologna qualificata ai quarti di finale, a causa dell'emergenza dovuta alla pandemia di COVID-19 del 2020, I canestri della Sala Borsa - storia e gloria del basket bolognese nel dopoguerra, I cavalieri della V nera: i 125 anni della SEF Virtus attraverso i suoi campioni, Derby! Infatti è stato nominato amministratore delegato l'esperto Alessandro Dalla Salda. Se ne vanno Bertolotti, che lascia il ruolo di capitano a Villalta, Ćosić e Caglieris, e arrivano il mago della panchina Aza Nikolić, Roberto Brunamonti, Augusto Binelli, Marco Bonamico, di ritorno da Milano, oltre a una serie di stranieri non indimenticabili, ad eccezione forse di quel Jan van Breda Kolff che sarà protagonista dello scudetto della stella, che arriva nel 1984 con Alberto Bucci e un giovane Ettore Messina in panchina. Il nuovo millennio vede succedere alla presidenza bianconera Marco Madrigali, con il quale il club toccherà la gloria più alta e cadrà irrimediabilmente nel baratro della radiazione. I prezzi nella partita con Treviso saranno gli stessi del Paladozza in tutti i settori. Era un basket casereccio, umano e genuino. Sempre nello stesso anno, il club, sotto la guida di Claudio Sabatini, ha lanciato un proprio canale, il Virtus Channel, che ha già cominciato a trasmettere eventi in diretta nonché partite del passato; è l'unico canale sportivo monotematico dedicato ad una squadra di pallacanestro in Italia, visibile senza abbonamento sul digitale terrestre, frutto della collaborazione con l'emittente locale È TV, già canale ufficiale della Virtus Bologna. Sabatini richiama il gm della promozione Faraoni e decide di affidare la guida della squadra a Lino Lardo. Per sostituirli, e per sostituire anche Chris Douglas-Roberts che ha affermato di voler firmare un contratto NBA, la Virtus punta su Steven Smith, proveniente dal Panathinaikos Basketball Club, Kenny Hasbrouck e Ricky Minard, che aveva chiuso la stagione precedente alla Junior Casale Monferrato. Poco tempo prima, al Palau Sant Jordi di Barcellona, la Virtus (guidata da un grande Zoran Savić) aveva conquistato la sua prima Eurolega, superando in finale i greci dell'AEK Atene (58-44), dopo aver battuto in semifinale il Partizan Belgrado. In seguito, dopo un acceso diverbio con coach Finelli, viene rescisso il contratto con Homan. Tali dissidi sfociano nel clamoroso esonero del tecnico, avvenuto l'11 marzo 2002 a poche ore da una pesante sconfitta a Pesaro, in cui la squadra aveva toccato addirittura il -41. E sarà anche l'ultimo, perché la Virtus è una fede.». Dopo la sconfitta di Teramo e un successivo striscione di malcontento dei tifosi, Sabatini annuncia che la società è in vendita. Appena arrivato, a solo 38 anni, l'avvocato fece piazza pulita dei vecchi dirigenti e cedette il miglior giocatore del tempo, Dado Lombardi, scatenando una rivolta popolare che finì addirittura in tribunale[10]. Nella stagione 2004-2005, Sabatini affida la guida tecnica a Giordano Consolini, storico vice allenatore di Ettore Messina e per questo amato e stimato dal pubblico virtussino. Ma i risvolti peggiori sono di carattere finanziario: il giocatore Sani Bečirovič, costretto all'inattività da problemi al ginocchio, apre una vertenza con la società (il cosiddetto "lodo Becirovic"), lamentando la mancanza del pagamento degli emolumenti da parte della Virtus. Via dell'Arcoveggio, 49/2 - Bologna Orari segreteria lun - ven, 10.00-13.00 15.00-18.00 office@virtus.it +39 051 41 55 911 A questi si aggiunge l'esperto Roberto Chiacig, l'ex azzurro Luca Garri e gli americani Delonte Holland, Alan Anderson, Will Conroy e Dewarick Spencer, quest'ultimo MVP nel campionato Francese appena concluso. La Virtus Pallacanestro Bologna è una delle più importanti società di pallacanestro in Italia e in Europa. Dopo la doppietta "Scudetto-Eurolega" del 1998, nel 2001 arriva infatti il Grande Slam. Chiede: Mi prendete a giocare? Li segue, si innamora di quello sport in sboccio, lui che è nato con una malformazione ad un braccio e non ha mai fatto attività. Per questa ragione, e per la sua capacità di unire e dividere insieme, è stato più volte paragonato al Palio di Siena[11]: come a Siena infatti la città si ferma e il derby diventa, nei luoghi di lavoro, per le strade, nei bar e sotto i portici, l'unico argomento di discussione. È uno dei club più titolati d'Italia potendo vantare nel proprio palmarès quindici scudetti, otto Coppe Italia, una Supercoppa italiana e cinque titoli internazionali. La stagione è però caratterizzata dal grave infortunio al capitano, nonché miglior giocatore, Allan Ray. L'assenza di un leader emotivamente accentratore come il serbo e in seguito la squalifica per doping di un altro grande senatore come Hugo Sconochini costringono ogni singolo elemento a responsabilizzarsi, ma al contempo apre spazi agli acerbi e talentuosi esterni, liberi di mostrare le loro capacità e fare esperienza ad alto livello. Durante i playoff le Vu Nere cambiano anche campo di gioco, tornando dopo oltre vent'anni allo storico PalaDozza. 4 talking about this. I colori bianconeri sono quindi unanimemente riconosciuti come sinonimo di una tradizione sportiva vincente, che negli anni '90 ha raggiunto il suo apice quando su 19 finali disputate tra campionato di serie A, Coppe Europee e Coppa Italia, ne vinse ben 14. A proposito di quella prima Virtus ha scritto Adalberto Bortolotti su "Giganti del Basket": "Parte da qui la leggenda della Vu nera: sono tutti bolognesi, anzi del quartiere di Castiglione. Biglietti – I biglietti in programma domenica 10 novembre alle 18 con Treviso sono acquistabili su vivaticket.it, nei punti vendita Vivaticket e in sede Virtus, da lunedì a venerdì dalle 10 alle 18 Famiglia bianconera - Tutti i bambini e ragazzi Under 16 entrano gratuitamente se accompagnati da un genitore e/o da un nonno. Inoltre vengono fatti importanti acquisti in vista dei playoff, quali il lungo Davide Bruttini e la guardia Stefano Gentile. Bruno Trebbi 17/01/2016 . Ieri è arrivato infatti il nullaosta del Ministero della salute serbo. L’accordo con la Fiera è pluriennale. Il ritorno su livelli di eccellenza è confermato dalla conquista della finale di Coppa Italia al PalaMalaguti, dove la Virtus guidata dal playmaker di esperienza e talento Travis Best, si presenta da seconda della classe in virtù del secondo posto che occupava nella Regular Season, eliminando autoritariamente la Whirpool Varese ai quarti e l'Armani Jeans Milano in semifinale. Bologna, 4 novembre 2019 – E' stata presentata questa mattina, presso la sede Virtus di via dell'Arcoveggio, Basket City in Fiera. La Virtus conclude al 13º posto, a pari punti con Cremona, precedendola solo in virtù del miglior quoziente punti, si guadagna una posizione rispetto all’annata precedente, ma chiaramente il bilancio non può essere positivo. I colori della Virtus sono, fin dalla fondazione, il bianco e il nero, e per le divise da gioco tali colori sono rimasti invariati fino ad oggi, in tutte le competizioni e con qualunque sponsor. Gioca un totale di 109 partite in ... per l’ingresso nel basket professionistico ed è stata una giusta scelta che mi ha permesso di arrivare alla Virtus Bologna.” Nell’estate del 2018 torna in Italia e si trasferisce nella capitale, in forza alla Virtus Roma, dove ottiene la promozione nella massima serie vincendo il campionato di A2. Arrivano anche Dušan Vukčević (di ritorno dopo una stagione a Milano), e Alex Righetti, giocatore di grande esperienza nel basket italiano. Venerdì la squadra si allenerà in Fiera. Durante l'estate lasciano Bologna Michele Maggioli, David Moss, Diego Fajardo, LeRoy Hurd, Alex Righetti, Andre Collins, Kristjan Kangur e Aaron Jackson. Lo stemma utilizzato all'inizio degli anni trenta, La V con la stella del decimo scudetto, dopo il 1984. Il 6 luglio viene annunciato che il 99,9% delle quote è stato ceduto alla fondazione mentre la parte restante rimane di proprietà della famiglia Porelli. Lo spiegò bene il giornalista Leo Turrini: "Alla Sala Borsa la pallacanestro ha cambiato nome, è diventata basket. Abbiamo mantenuto le curve con gli stessi numeri, per mantenere il culto della curva e volevamo rispettare i valori della curva. La temporada 2019-2020 participa en la lliga italiana i en l'Eurocup. La Virtus Bologna gioca in Serie A ed è una delle squadre più titolate della storia in Italia. La nuova stagione inizia con cessioni e arrivi sia a livello dei giocatori sia dei dirigenti. Dopo un avvio di stagione lanciato con tre vittorie in altrettante partite, la squadra perde consecutivamente le seguenti due partite. « La Virtus Segafredo Arena avrà una capienza di 8970 posti; i settori saranno gli stessi, con due settori nuovi sopra alle gradinate, con 2100 posti. Con un bel paragone, il giornalista Tullio Lauro paragonò le piastrelle della Sala Borsa, marchio di fabbrica delle Vu nere, al celeberrimo parquet incrociato del Boston Garden, sede di una squadra mitica della pallacanestro mondiale, i Boston Celtics. Per l'occasione Nino Pellacani, giocatore-tifoso, amatissimo dalla Fossa dei Leoni biancoblu, invase la città con le sue magliette con la scritta “il grande freddo” (“-32”, appunto)[13]. Sul mercato dopo il prestito di Marcelus Kemp ai turchi del Beşiktaş Istanbul e di Riccardo Moraschini all'Angelico Biella, alla Virtus arriva K.C. Nella stagione 2015-2016 la Virtus viene sponsorizzata Obiettivo Lavoro, e tra i suoi principali giocatori spicca Dexter Pittman, pivot americano che in carriera ha vinto anche un titolo NBA con i Miami Heat. Ha sede a Bologna, in Via dell'Arcoveggio dove è stato costruito il campus, e attualmente gioca presso la Virtus Segafredo Arena all'interno del padiglione 30 della Fiera di Bologna. Virtus Pallacanestro Bologna, known for sponsorship reasons as Segafredo Virtus Bologna, is an Italian professional basketball club based in Bologna, Emilia-Romagna.. La partita-spareggio – fondamentale per i bianconeri – per l’accesso ai quarti si giocherà alla Stark Arena, a […] Il nuovo, modernissimo palazzetto, più tardi soprannominato Madison perché, come il Madison Square Garden di New York, si trovava nel cuore della città, inizialmente non portò fortuna ai colori bianconeri: la Virtus attraversò un decennio povero di soddisfazioni, nonostante la presenza di talenti come "Dado" Lombardi, Gambini, Pellanera e Zuccheri. Una pallacanestro che parla straniero e fa un po' la schizzinosa. Supera abbondantemente il mezzo milione di euro per queste 5 partite. Sulla panchina bianconera sedeva l'ex allievo dell'uomo di Chattanooga, cioè Terry Driscoll, e in campo giocatori come Generali, Villalta, Caglieris, il "Duca nero" Jim McMillian, e il "Vescovo", ovvero il campione jugoslavo Kreso Ćosić. Rivers. Quasi sempre la maglia casalinga è bianca con risvolti e inserti neri, mentre quella da trasferta nera con risvolti e inserti bianchi. Si registra inoltre un'eccezionale affluenza ed un forte attaccamento del pubblico virtussino ai colori bianconeri, di gran lunga il più numeroso di tutto il panorama cestistico italiano con oltre 7.500 presenze ad ogni partita, ma anche un notevole ringiovanimento della platea sugli spalti del Palamalaguti grazie ad iniziative promosse dalla società rivolte ai ragazzi. La decisione viene fieramente avversata dal pubblico virtussino, la cui pacifica invasione di campo, che ritarda l'inizio del match di campionato contro la Telit Trieste, induce Madrigali a reintegrare l'allenatore. Dal 1970 i colori sono tornati definitivamente al bianco-nero. Sebbene la Virtus sia campione d'Europa uscente, all'inizio della stagione 2001-2002 il presidente Madrigali pensa di rafforzarla ulteriormente con l'ingaggio milionario (quinquennale da 7 milioni di dollari) dello sloveno Sani Bečirovič ma nel corso dell'anno, nonostante la conquista della Coppa Italia vinta in finale sulla Montepaschi Siena, l'apparente solidità societaria viene minata da risultati negativi che mettono in crisi, agli occhi del presidente Madrigali, le posizioni dell'allenatore Ettore Messina e del vicepresidente e general manager Roberto Brunamonti. Via dell'Arcoveggio, 49/2 - Bologna Orari segreteria lun - ven, 10.00-13.00 15.00-18.00 office@virtus.it +39 051 41 55 911 La società va immediatamente sul mercato, acquistando prima Courtney Fells e poi Kenny Hasbrouck, i quali non riescono però a sostituire adeguatamente il capitano infortunato. I bianconeri chiudono il campionato al quinto posto e ai playoff arrivano sino a gara-5 contro Pallacanestro Cantù, perdendo però la serie per 3-2. Il 6 maggio 2013 Renato Villalta diviene il nuovo presidente della Virtus Pallacanestro Bologna, subentrando al dimissionario Marchesini, mentre Piergiorgio Bottai diventa amministratore delegato al posto di Claudio Sabatini. Il primo acquisto è Dwight Hardy, guardia del 1986 in Italia dal 2011–12, dove a Pistoia in Legadue risultò miglior marcatore della stagione regolare e MVP del campionato. Arba kėtep Bolonėjas „VidiVici“. Si apriva dunque il decennio più glorioso della sua storia, mentre saliva alla poltrona di presidente Alfredo Cazzola (nell'anno 1992) ed Ettore Messina, l'allenatore italiano più vincente di sempre, sedeva in panchina conquistando l'ennesimo scudetto. Tre mesi fa si è aperto un mondo e da quel momento abbiamo fatto qualcosa di unico in Italia con due aziende private che hanno deciso di investire tanti soldi, per il futuro di una società sportiva e di un’intera città. Bucci e Ramagli, assieme al general manager Julio Trovato, costruiscono una squadra di buon livello per la categoria, capitanata da Andrea Michelori, supportato da importanti veterani come Guido Rosselli e Klaudio Ndoja; come americani vengono scelti la guardia tiratrice Michael Umeh e il lungo versatile Kenny Lawson. La Virtus Bologne (Virtus Pallacanestro Bologna) est l'une des 2 équipes professionnelles de basket-ball de Bologne, Italie. Ha trionfato nella stagione 2018-19 della Basketball Champions League. Baraldi: "Abbiamo fatto qualcosa di unico in Italia con due aziende private per il futuro di un'intera città". O Virtus Pallacanestro Bologna, conoixito asobén con l'actual nombre comercial de Granarolo Bologna, ye un club italiano de baloncesto, fundato en l'anyo 1929.Chuga en a Serie A en a temporada 2013/2014 y en o Unipol Arena d'a ciudat de Casalecchio di Reno como equipe local. Keith Langford viene nominato Mvp della finale[21]. Le prime infuocate sfide stracittadine risalgono agli anni 1950. La Virtus termina il girone d'andata all'undicesimo posto, con sei vittorie e nove sconfitte, e per questo motivo non si qualifica per le Final Eight di Milano. A che ora si gioca Virtus Bologna – Tenerife. La Virtus vince subito in trasferta, ma perde gara 2 in casa. Tra i 106 derby disputati finora tra queste due squadre (il bilancio registra 60 a 45 per le Vu nere), e tra i mille aneddoti possibili, almeno due episodi sono da ricordare: il primo è l'edizione del campionato 1988-89, derby di andata: Virtus Knorr - Fortitudo Arimo 70-102, 32 punti di scarto per la Fortitudo, fino a quel momento massimo scarto per un derby. Dopo questa sconfitta Sabatini mette in vendita la società, esonera l'allenatore Boniciolli, rompe col gm Luchi e soprattutto mette sul mercato la bandiera bianconera, il capitano Giovannoni. In gara4 comunque arriva la sconfitta per 62-81 con conseguente eliminazione. La stagione 2002-2003 è sicuramente la più amara e tormentata dell'intera storia virtussina: dopo una serie di risultati estremamente negativi, incluso un -35 a Fabriano, e senza luce nemmeno in Eurolega, il cambio di coach da Tanjević a Valerio Bianchini ultima lo sfacelo. Fanno eccezione le divise degli anni '60, giallo-verdi nel periodo del primo abbinamento Knorr, e rosso-azzurre in occasione dell'abbinamento Candy, da cui manca anche la classica Vu nera. The 17t h Edition of the International Youth Tournament "Daimilotpu" will be hosted in the historical venue of Palestra Furla, via S. Felice 103, Bologna and in the fantastic CSB, via Marzabotto 24, Bologna. Ingresso - Sarà all’ingresso Nord, ai nuovi padiglioni, 28 – 29 – 30, con relativi parcheggi adiacenti. Dagli anni 1980 in poi però il derby è sempre stato Virtus-Fortitudo, o, se si preferisce, Fortitudo-Virtus. La dirigenza decide di puntare su forze fresche e arruola giovani talenti come Emanuel Ginóbili (ora All-star NBA, 4 anelli con San Antonio, 3 dei quali in 5 anni), Marko Jarić (campione del mondo 2002 con la nazionale serba) e Matjaž Smodiš (campione europeo 2005-2006 e 2007-2008 con il CSKA Mosca) oltre al pivot Rashard Griffith. The club was founded in 1929, which makes it the oldest club in Italy and one of the oldest ones in Europe. La Virtus si trasferisce in Fiera dove giocherà i prossimi appuntamenti casalinghi. Si comincia da domenica prossima, all'interno della struttura creata nel padiglione 30 (clicca qui per vedere come sarà). Il nuovo palazzetto sarà da 9mila posti: l'esperimento durerà cinque partite (tra cui il derby di Natale) e sarà replicato anche durante i playoff. Questa insolita sede, con le sue gallerie e le sue celebri piastrelle a rombi, diventò il marchio distintivo di una nuova stagione del basket, non solo bolognese. Dopo un buon avvio di stagione, la squadra inanella una serie di prestazioni deludenti sia in campionato che in Eurolega che creano altro malcontento nella tifoseria. Nella stagione 2014-2015 la Virtus si presenta ai nastri di partenza con un roster completamente rivoluzionato, ma sempre guidato da Giorgio Valli. «La nostra volontà è di far giocare anche le ragazze in Fiera il 29 dicembre contro Schio. È la prima retrocessione sul campo nella storia della Virtus. „VidiVica Bologna“) - vėina galingiausiu ė tituluočiausiu Italėjes krepšinio komanda. Il decimo tricolore, insieme a tre Coppe Italia ed una Coppa delle Coppe, costituì il principale trofeo del decennio, che si concluse comunque con il passaggio sotto le Due Torri di Micheal Ray Richardson, giocatore dal talento immenso, già All Star negli USA, giunto in Italia ancora nel pieno della sua parabola agonistica, protagonista della serie finale di Coppa delle Coppe nel 1989 conclusasi con la vittoria in Finale a Firenze contro il Real Madrid. In Coppa Italia, le cui Final Eight si disputano a Bologna, la squadra si compatta e riesce a raggiungere la finale, ma perde sul filo di lana contro la rivelazione Avellino. È il derby, ovvero la sfida tra le due principali squadre di Bologna. Bolonėjas „Virtus“ („Virtus“ Bologna. Nel mese di giugno vengono annunciati gli arrivi di Alessandro Finelli come capo-allenatore (fatto che porta alle dimissioni del presidente Bertocchi), del playmaker Terrel McIntyre e il rinnovo col gm Faraoni. La Virtus parte bene, vincendo le prime tre partite contro Vanoli Cremona, Sutor Basket Montegranaro e la corazzata Olimpia Milano ma, senza Steven Smith, perde la quarta in casa contro Pallacanestro Varese. Tra le ultime piccole concessioni ai colori dello sponsor vi è stata quella per il marchio Kinder (sponsor ufficiale dal 1996 al 2002, scritto in rosso con la "K" nera): solitamente la divisa aveva inserti di colore rosso, sui fianchi o sui risvolti. La stracittadina si gioca alla UnipolArena alle 18. Dopo la vittoria casalinga con Varese vengono ingaggiati Luca Vitali e Kris Lang. E il club, per la prima volta nella storia, non entra nei playoff scudetto. Virtus Bologna – Reyer Venezia: orario di inizio e dove si gioca La palla a due tra Virtus Bologna e Reyer Venezia verrà alzata alle ore 21:00 . Il primo in ordine cronologico è stato il numero 4 di Roberto Brunamonti, nel 1997. Giunta quinta alla fine della regular season, dopo essersi tolta la soddisfazione di aver battuto anche a Siena la Mens Sana, divenendo l'unica ad averla battuta in entrambe le occasioni in ogni torneo dell'anno in corso, la squadra si è però dovuta arrendere (0-3) al Banco di Sardegna Sassari, sconfitta, sia in gara 2 che gara 3, da un tiro scoccato a pochi centesimi di secondo dalla sirena finale. Il costo? Quindi diventa tutto semplice per la squadra di Markovski, che espugna per la seconda volta consecutiva Milano e poi chiude la serie in casa. Dopo alcune settimane la Virtus trova il sostituto di Minard, Jacob Pullen, proveniente dall'Hapoel Jerusalem BC. Ma come saranno gestiti costi e ricavi? Dati aggiornati alla stagione 2019/2020[43]. Al termine della regular season la squadra si classifica 16ª e ultima, destinata quindi alla retrocessione nella serie inferiore. Dopo aver perso il fattore campo nella prima gara va in vantaggio 2-1, per poi chiudere la serie 3-2. Presentata la struttura creata nel padiglione 30: sono 8970 posti. ultimo minuto di gara 3 fra Alma Trieste e Virtus Segafredo Bologna Arrivano poi anche Angelo Gigli e Chris Douglas-Roberts. Notevole anche la quella con la Juvecaserta, a causa dello storico gemellaggio tra la tifoseria casertana e quella bolognese della Fortitudo Bologna. Dal 13 giugno 2013 Bruno Arrigoni in precedenza direttore sportivo della Pallacanestro Cantù subentra a Massimo Faraoni.[22]. In seguito, è stato il turno di Renato Villalta, il cui numero 10 è stato ritirato nel 2005. I playoff vengono quindi giocati col fattore campo sfavorevole e la Virtus si arrende 3-2 alla Benetton Treviso. Nello stesso periodo era nata anche un'altra società, la Virtus 1934, iscritta al campionato di B1, che due anni più tardi si trasferì a Foligno. L'incontro finì con un inglorioso 86 a 12 per i maestri dell'est, nonostante il prodigarsi di un tennista prestato alla pallacanestro: Pier Giovanni Canepele, per lungo tempo il miglior tennista italiano[4]. Virtus-Segafredo-Bologna basketball, scores, news, schedule, roster, players, stats, rumors, details and more on eurobasket.com Queste perdite sono state cancellate grazie ad acquisti di giocatori di spessore come Tony Taylor e Kevin Punter. Per il derby e per Milano metteremo un mini abbonamento per le due gare, che gli abbonati potranno acquistare ad un prezzo agevolato per altri». La platea dei palazzetti virtussini era una delle più numerose d'Italia, e superava di gran lunga piazze più ricche e popolose come Milano e Roma. Il 4 settembre 2009 la squadra è colpita da un grave lutto per la scomparsa di Gian Luigi Porelli storico presidente del club. Sabatini decide allora di esonerare Renato Pasquali e di chiamare in panchina il miglior tecnico 2007-2008, Matteo Boniciolli[19]. Poi andremo avanti sia in caso di attivo sia in caso di passivo. Nel corso della preparazione in vista della Supercoppa Italiana, Andre Collins si infortuna e la società è costretta a tornare sul mercato ingaggiando il play Scoonie Penn.

L'ordine Del Discorso Foucault Pdf, Numero Maglia Kamara Nizza, Marcatori Psg Tutti I Tempi, Migliori Fuoristrada 4x4, Frasi Sulla Felicità Brevi, 24 Aprile Che Giornata Mondiale E, Situazione Partite Serie A, Dedalo Significato Figurato, Guerra Civile Italiana, Film Usciti Nel 2020,